Tutti i post con tag costo-trapasso-auto

Trapasso auto: come risparmiare…

Come risparmiare sui costi del trapasso auto

Come risparmiare sui costi del trapasso auto

Dopo aver parlato degli aspetti legati all’assicurazione auto, citiamo nuovamente la legge Bersani del 2007 in tema di passaggio di proprietà di un’auto, il cosiddetto trapasso; non è più necessario rivolgersi a un notaio o a una agenzia di pratiche automobilistiche, poiché è possibile effettuare le pratiche in Comune e al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico).
I costi infatti sono di due tipi, quello obbligatorio legato all’auto in questione (si conteggiano i KW e la regione di appartenenza) e quello che si può risparmiare, anche più di cento euro, legato appunto al fai-da-tè nella compilazione delle pratiche.

Il primo passo lo deve compiere il venditore, recandosi in Comune (anche senza il compratore, basta avere i suoi dati anagrafici); si portano…
1) documento di identità (del venditore)
2) libretto del veicolo
3) attestato di proprietà del veicolo (foglio P.R.A.)
4) marca da bollo da 14,62 €

Presente un impiegato comunale, si trascrivono sul retro dell’attestato di proprietà i dati anagrafici (del compratore) e il prezzo di vendita, poi il venditore firma mostrando il suo documento di identità.

Il secondo passo lo compie invece il compratore, recandosi agli uffici A.C.I. Della sede del P.R.A., con il libretto del veicolo e l’attestato di proprietà, per pagare la somma dovuta in base ai KW del veicolo; il libretto viene trattenuto in agenzia (per alcuni giorni) per completare le pratiche, al compratore viene rilasciato nel frattempo un attestato sostitutivo.