Tutti i post con tag smartphone

Jimmy Kimmel guidatore di Uber per un giorno

Jimmy Kimmel Uber

Il conduttore televisivo Jimmy Kimmel si è finto, per un solo giorno, un pilota del servizio di car pooling Uber, che sta spopolando in America.

Dopo essersi iscritto regolarmente come autista, con la sua nuova Chevrolet Cruze, il comico si è messo al posto di guida sperando di attirare qualche cliente, ma gli affari non sono andati a gonfie vele, anzi… per nulla!

Un solo ragazzo è salito a bordo della sua automobile, visivamente sorpreso dopo aver riconosciuto la faccia del celebre guidatore! Jimmy ha comunque accompagnato con successo il giovane nel negozio desiderato, ma crediamo sia meglio che tenga ben stretto il seggiolino del presentatore: non ha fatto una buona impressione in questa nuova veste, la tecnologia non è il suo punto forte!

Meglio un giorno da “uberista”, o 100 da presentatore? Lui sa bene qual è la risposta esatta. Guardate lo spezzone del divertente video tratto dal suo show, Jimmy Kimmel Live!

RomoCart: un circuito da videogame… a casa tua!

RomoCart

MarioKart è stato, sin dal suo debutto, uno dei videogame motoristici più apprezzati, grazie anche alla presenza di personaggi come Super Mario, che hanno scritto la storia dei videogiochi su ogni tipo di console, a partire dal Nintendo, passando per i Game Boy, fino ad arrivare alla recentissima Wii.
Sebbene non sia in alta definizione e la grafica non sia vicina alla realtà (per quanto possa esserlo un cartone animato), la sua spettacolarità e la carica di adrenalina che trasmette ne hanno decretato il successo.

Per questo motivo potrebbe avere altrettanto successo il progetto RomoCart, che intende trasformare in una vera e propria pista, per i kart giocattolo, ogni angolo della vostra casa.
Attualmente è maneggiabile solo dai nerd più sfegatati, perché necessita l’impiego contemporaneo di almeno due Romo robot, piccoli supporti atti ad ospitare i vostri iPhone e che diventeranno le auto in gara, una telecamera RGBD che interpreti la morfologia del terreno (compresi ostacoli più o meno naturali come pouf, divani, poltrone e piante disseminati nel salotto) e un proiettore che disegni sul pavimento il circuito di gara.

Il seguente video vi mostra il funzionamento di questo apparecchio hi-tech; non è dato conoscere il prezzo, ma riteniamo che sarà proibitivo, poiché il solo costo di ogni robot è di circa 200 dollari e l’ammontare per le restanti parti, necessarie per creare il “videogioco” in toto, è ancora un mistero.

Articolo di Lorenzo Voleno